HOME PAGE JANULA CASSINO NOTIZIE GENTE UNIVERSITA' BLOG AFFARI EVENTI AIUTO! Accesso Area Riservata Cittadini di Janula Accesso Area Riservata Operatori Aumenta la dimensione dei caratteri
Main Page Blog
Scelta dei Blog
Ultimi 100 Blog
Ultimi 100 articoli
Top 100 Blog!
Blog per Categoria
Indefinibile
Cultura
Lavoro
Passioni
Personale
Scrittura
Società
Gestione dei Blog
Crea un nuovo Blog
Scrivi sul tuo Blog
Registrazione a Janula.it
Registrazione come Cittadino di Janula


Username:  Password:  
Password dimenticata?   Registrazione Nuovo Utente 


l'altro sono io
lividi
Blog di pelle d'oca
Consultato 7221 volte

non lo so
del 23-02-2008

sono tra me e me come l'altro che non voglio essere... sono lo sbadiglio dei miei pensieri e la lacrima che non raccolgo.... sono in me cio' che vorrei essere e che sono sempre stato..sono cio' che sono e che nessuno ha plasmato...ribelle a se stesso...il mio io che non riesce a cavalcarsi...

 

tra
del 20-02-2008

ti scopro tra queste pieghe buie
e sei tu..
perduto inganno...
di questo mondo livido
come i corpi che ti calpestano
e si calpestano,
tra di loro
divoratori di se stessi...
sperduti e sepolti.
sonnolento sei...
tra pensieri oscuri...
aspetti e narri la luce di cose morte
muori solo..
abbandonato...
cosa enza tempo.
tu...
che non sei mai esistito
smetti di esistere.

 

io vorrei non vorrei ma se vuoi (di L.B.)
del 15-02-2008

come puo' uno scoglio
arginare il mare
anche se non voglio
torno gia' a volare
le distese azzurre
e le verdi terre
le discese ardite
e le risalite
su nel cielo aperto
e poi giu il deserto
e poi ancora in alto
con un grande salto

dove vai
quando poi
resti sola
senza ali
tu lo sai
non si vola

 

questo scrivono per me?
del 11-02-2008

senza pace...con il vento dentro..ti annuso tra le mie mani....dolce il tepore del tuo corpo scomparso, tra le mie pieghe sonnecchia un ricordo gia' dimenticato di un te senza nome...conosco i tuoi respiri ..e mi manca ogni tuo difetto...schiacciata in me stessa, cosi' lontana da sentirmi mia e da riuscire a toccarmi...non mi sai...e mi domando perche'...o se mi sai...dimmelo...

 

il cercatore
del 10-02-2008

inciso su un gheriglio.
quanto ancora?
dietro segni che non si cancellano...
lasciare pietre nel cammino.
perdute.
ricordi rubati alle parole.
ritrovate solo li'.
lacrime di profumo di questi passi...
segrete pieghe...
come prigioni stanche.
nelle buie tenebre.
e nuova luce dona forze alle membra,
ricominciando ad incidere sulla pelle nuove storie.
e
tutto racchiuso in un pugno di...


pieghe e rughe


il mondo in un gheriglio.

 

torpori
del 08-02-2008

non sono io ma parlo perche' so di me
il me senza odori
il me senza pelle
in me sente
e con me sospira
sa di sciroppo d'acero
e di polvere senza tempo
sa di noci moscate
e di lamento lento
quando...toccato dal pensiero
con la sua essenza
da vita ad un'altra vita
mille...infiniti me
per ogni momento che trascorro
ma sempre io.

 

lasciami fluttuare
del 06-02-2008

tra me e te..senza respiri e pensieri...senza materia ne' essenza...solo due...corpi che tentano di infrangersi...non trovo scogliere nei ritorni..e mi lascio...persa...tra me e te

 

sgreto-lamento
del 06-02-2008

strisciando su questo corpo
viscido
e come mani fredde
possiedo il respiro che mi trascende
e stringo nei denti le sue emzioni
lontano...come il pianto nel nascere
nuovo sapere,
carnale.
tra le viscere della memoria,
l'altro io,
pieno di me...
trasuda parole e lacrime come gocce
mentre cerco l'essere in questo sgretolamento
lo sento dentro,
e sogno,
mai a caso.

 

ora
del 05-02-2008

piccola lacrima bollente
mi hai divorato.
soffocato nell'abbraccio della mia culla...
..un abbraccio troppo caldo.
sicuro nel mio nido,
..ora..
..per sempre.
parlo d'attimo.
acre,
troppo veloce per non essere eterno.
raggio di luce chiuso sul mio ricordo.
sono il nulla a cui appartengo.
occhi spalancati tra le palpebre del buio.
un tutt'uno con lo sconosciuto.
e ancora...
nulla..
pulsante di rabbia.
rinchiuso nell'oscuro tutto.
mummificato in me stesso.
pesante.
senza paragoni.
il mio fluttuare ormai sazio di se'...di me.
sono azione
sono pensiero
sono cio' che sono gia'
sono cio' che non e'...non sono
ormai perso...
piccola lacrima bollente....
.....imprigionandomi mi hai liberato.

 

Loro
del 04-02-2008

incontabili e invisibili
veloci tra i sospiri.
solo sensazione....
calda vicino ad un corpo,
tremolante dietro la nuca
piu' leggere del nulla tra i capelli
dove stanno,
sono,
e sono gia' stati
figli del tempo.
parole perse nel caos,
dove non e'...
perche' e' gia'
lingua che batte.
su palato bollente...
non ne nasce parola.
ma profetizza suono.
croccante rumore,
di essenze secche.
odori si spostano...
come pupille in un giorno.
fin dove e' aria
e oltre...
si raccontano.
scricchiolii e sospiri
come foglie sotto i passi del vento
tormenti,
come canti tra i rami.
ma ancora...
invisibili.

 

 Pag. 1 di 2 [>>]



Cerca su Janula.it!
Cerca il testo


Janula: obiettivo su...

marcy82
Gli altri Cittadini
Janula: ultimo Cittadino registrato
bertina
Gli altri Cittadini
Ultimo Blog creato
Finanziamento di denaro Credito
Top 100 Blog!
Ultimo Blog aggiornato
Classe E Spazio
Top 100 Blog!

2003 - Janula.it di Officine Informatiche Srl