HOME PAGE JANULA CASSINO NOTIZIE GENTE UNIVERSITA' BLOG AFFARI EVENTI AIUTO! Accesso Area Riservata Cittadini di Janula Accesso Area Riservata Operatori Aumenta la dimensione dei caratteri
Home Page
Messaggi
Messaggi liberi
Amicizia ed incontri
Auguri e dediche
Nuovo messaggio
Forum
Presentazione
Elenco completo
I più consultati
Ultimi 100 interventi
Crea nuovo Forum
Sondaggi d'opinione
Presentazione
Elenco completo
I più consultati
Crea nuovo Sondaggio
Registrazione a Janula.it
Registrazione come Cittadino di Janula


Username:  Password:  
Password dimenticata?   Registrazione Nuovo Utente 


Forum: Droga a scuola, il "pianeta" da scoprire
L'azione di enti pubblici e privati e i dati "approssimativi"
Forum istituito da Redazione La Provincia in data 16-11-2003
per la categoria: MaxiMedia
interventi nel Forum: 9
Consultato 46332 volte

Mostra solo i titoli del Forum

chi siamo
Intervento di AmoreInSms in data 05-05-2007 (cod. 686)

AmoreInSms è il luogo dove potrai trovare tanti SMS ed MMS gia pronti per l'uso, copiarli e inviarli a chi vuoi, infatti tutti i messaggi proposti sul sito, sono scritti da utenti registrati, che mettono a disposizione della community i loro messaggi !E in più partecipa al concorso SEMESELLO che ti farà vincere favolosi premi...Cosa aspetti??Vieni a visitarci e fai parte tu della nostra community e dai spazio alla tua fantasia!

 

Prevenzione si ma fatta bene
Intervento di rico in data 15-08-2006 (cod. 618)

Mi ricordo la prima canna a 14 anni. Sapevo che le droghe facevano male. Che erano qualcosa di negativo. Ma quando ho visto i miei amici che dopo aver fumato erano allegri e si divertivano un sacco non ci ho pensato due volte!
Sembra che chiunque dovrebbe già sapere cosa sono le droghe ma non è così. Tengo lezioni di prevenzione a circa 15.000 ragazzzi ogni anno ed in terza media il 90% dei ragazzi sono disinformati. Sanno solo che fanno male. Un 5% si fuma già le canne. Credo che la prevenzione sia vitale ma fatta bene non baasta dire che sono sostanze che fanno male c'è molto da sapere sulle droghe in generale e pochi sanno spiegarlo bene. Solitamente chi ci è passato. Se vuoi organizzare qualche incontro di prevenzione nella tua scuola sono a disposizione. http://www.enricocomi.com/enrico/Stupefatto.html

 

La realtà della droga è storia vecchia ormai
Intervento di Shannon in data 22-11-2003 (cod. 139)

Da quanto tempo la droga è entrata a far parte della vita dell'uomo? Si tratta di millenni ormai ma, ancora e sottolineo specialmente ora che si conoscono i problemi causati da essa non si riesce a far niente ne per noi stessi, ne per gli altri.
Come al solito si delega ad una particolare persona euale lo psicologo o il professore il compito di accorgersi di un problema di droga in un ragazzo, e quanto peggio gli si da la responsabilità di risolvere quel problema.
Anche se è futile dire di risolvere il problema alla radice per me è l'unica soluzione. Io sono con quelle persone che dicono di stare attenti ai propri figli, di rimanere loro vicino sempre e soprattutto nelle fasi di crescita più delicate.
Al governo il compito di mettere più leggi sui divieti e su maggiori controlli volti a diminuire la diffusione tra i più giovani.
Compito della scuola sarebbe quello di segnalare i casi di tossici e richiamare l'attenzione di pricologi e persone specializzate nei loro confronti.
Io ho sempre cercato di restare alla larga dalla droga senza che nessuno dovesse obligarmi ma, evidentemente ci sono persone troppo deboli nel mondo che hanno bisogno di tutto il nostro aiuto per superare le difficoltà della vita, dalle più semplici a quelle più gravi.

 

Scoprire il disagio
Intervento di Cosmopolita in data 20-11-2003 (cod. 138)

Caro Confuso Felice,
per quanto riguarda essere pro o contro i professori, il mio intervento era solo mirato a stabilire quale deve essere il loro ruolo, perchè credo che ormai anche loro vivano delle forti crisi di identità.
Per quanto riguada il disagio, invece, io ritengo che quando si arriva al punto che è il professore a rendersi conto che un ragazzo si è avvicinato alla droga, qualcosa non ha funzionato. Dove? Nella famiglia, nella società, nella scuola?
Controlliamo i nostri figli, non lasciamoli soli. Stiamogli vicino, anche a costo di passare per i soliti genitori rompiscatole!

 

Per Cosmopolita
Intervento di Confuso Felice in data 20-11-2003 (cod. 137)

Non ho capito se il tuo parere è a favore degli insegnanti, per le tante figure che sono costretti a ricoprire, o contro, per il fatto che non fanno quello che dici.
Per me vale un po' quello che ho scritto a Robbinud e cioè che mi basterebbe la segnalazione da parte dei professori di un disagio che mio figlio dimostra. Al resto ci penserei io.

 

Per Robbinud
Intervento di Confuso Felice in data 20-11-2003 (cod. 136)

Ma perchè, adesso per insegnare bisogna diventare esperti di droghe?
Credo che è sufficiente la sensibilita' nel capire che il ragazzo vive un disagio. Poi credo (e spero) che ci siano delle persone specializzate per verificare quale tipo di disagio.

 

Scommessa
Intervento di Robbinud in data 19-11-2003 (cod. 135)

Ma quali interventi!
Io scommetto che il 90percento dei professori non distingue una canna da una sigaretta!

 

Insegnanti o psicologi?
Intervento di Cosmopolita in data 19-11-2003 (cod. 134)

Io credo che una volta per tutte andrebbe chiarito qual è il ruolo dei professori nella scuola.
Dovrebbero sapere istruire, quindi essere preparati e aggiornati per i contenuti della loro materia, e dovrebbero saper educare, quindi "prendersi cura di processi di apprendimento individuali che confliggono con crisi adolescenziali e stati di famiglia" (Umberto Galimberti).
Li vogliamo bravi, buoni, severi ma comprensivi, che sappiano svolgere anche il ruolo del padre, della madre, della zia, della nonna, del fratello.
Io credo che qualcosa vada rivisto in tutto ciò, soprattutto in considerazione del fatto che gli insegnanti, visto l'impegno che porta sempre piu' spesso i genitori lontano dai figli, sono le persone che trascorrono più tempo di chiunque altro a contatto degli adolescenti.

 

Dalle strategie di prevenzione alle proposte di nuovi interventi
Intervento di Stefano Di Scanno (La Provincia) in data 16-11-2003 (cod. 132)

Nessuno conosce la consistenza della diffusione del fenomeno droga nelle scuole di Cassino, città con oltre 20mila studenti (Università inclusa). Ultimamente si è aperta una polemica dai toni accesi tra la commissione Servizi Sociali del Comune, che intende avviare un'indagine conoscitiva ascoltando i presidi degli istituti, e la Comunità "Exodus" che definisce inutile l'iniziativa e, anzi, richiama tutti i soggetti ad un'azione di coordinamento reclamando "una politica che sappia passare da una strategia delle risposte individuali a quelle collettive". Il forum serve a riflettere sull'efficacia e sui limiti delle azioni di prevenzione attuali, punta ad aprire una discussione su nuovi interventi possibili, può essere utile per raccontare esperienze personali, di insegnanti e studenti che hanno voglia di dire la loro su un argomento tanto spinoso ed attuale che tocca, in ogni caso, tutti da vicino.

 

Inserisci il tuo intervento nel Forum
Nome di chi inserisce l'intervento
Titolo breve dell'intervento (obbligatorio)
Testo dell'intervento (obbligatorio)


 Pag. 1 di 1 


Cerca su Janula.it!
Cerca il testo


Janula: obiettivo su...

vitale
Gli altri Cittadini
Janula: ultimo Cittadino registrato
montalban
Gli altri Cittadini
Ultimo Sondaggio Cittadini
Servizio finanziario per la realizzazione dei vostri progetti
Altri Sondaggi
Ultimo Forum Cittadini
Hai bisogno di aiuto finanziario? jporioon1@gmail.com
Altri Forum
Ultimo intervento nei Forum
Rimedio a tutti i vostri problemi finanziario
Ultimi interventi
Ultimo Messaggio
Accordo di finanziamento tra privato serio
Messaggi liberi
Amicizia e incontri
Auguri e dediche

2004 - Janula.it di Officine Informatiche Srl